?

Log in

No account? Create an account

I Gatti Persiani - recensione



Ci sono modi e modi di recepire un film. 
"I Gatti Persiani" potrebbe essere un film americano e probabilmente sarebbe la scontatissima storia di un gruppo di ragazzi che vuole fondare una band per far colpo sulle ragazze più carine alle feste e di certo non starei qui a parlarne. 
"I Gatti Persiani" è un film iraniano e questo cambia tutto. 
C'è qualcosa di struggente nella cinematografia iraniana, probabilmente legata al fatto che metà dei film realizzati vengono subito censurati e che per sfuggire alla censura ci si deve fare approvare la sceneggiatura, far dare le autorizzazioni a filmare e tutto si riduce ad uno sfiancante braccio di ferro a chi lascia perdere per primo. 
E se il regista è tanto testardo da voler comunque raccontare ciò che ha in mente, finisce che magari è costretto ad auto-esiliarsi o viene condannato al carcere come è successo a Jafar Panahi. 
Succede che "I Gatti Persiani" non sia solo la storia di due ragazzi che vogliono fondare una band musicale. È la storia di un viaggio all'interno di quell'Iran nascosto, dove suonare equivale a sognare, a sperare, a cercare la libertà. I due personaggi protagonisti ci vengono mostrati sempre in cammino e credo che questo non sia un caso. 
Camminano alla ricerca dei permessi necessari a poter suonare. A poter partecipare ai festival rock europei. Perché andare a Londra equivarrebbe a volare via, a scappare da quella morsa che li costringe a rimanere in un paese così opprimente. 
"I Gatti Persiani" somiglia più ad un documentario, che ad un film dotato di una storyline intesa alla maniera occidentale. 
Ho letto che è stato girato in due settimane e subito sequestrato e adesso i due attori protagonisti - la ragazza dovrebbe avere la mia età - vivono a Londra, se non ho capito male in asilo politico. 
Si tratta di una storia che in parte dovrebbe essere reale, perché comunque i due attori-cantanti hanno davvero una band - i Take it easy hospital - e suonano in Europa, non so dunque quanto di vero abbiano raccontato nel film. 
Credo di aver amato questo film soprattutto perché i due protagonisti hanno circa la mia età. Sembra una cosa stupida, forse fa parte del processo di identificazione, chissà. O forse è che mi commuove l'idea di ragazzi come me costretti a lottare per una semplice canzone mentre a me qui basta accendere il pc, andare su Youtube e ascoltare tutto ciò che voglio. 

Qui un altro estratto del film (non mi fa incorporare il video).
 

Tags:

Di buoni propositi

Le cose succedono, se anziché lamentarti fai in modo di farle succedere. 
(cit. whoa_nevermind).

Facciamo che lo faccio diventare il mio nuovo motto così piccio di meno?
No, ma tanto domani sono punto e a capo, eh. 



Meme che sostituisce un post serio

RINGRAZIATE S0EMME0S PER IL TAG E PER AVERMI INVOGLIATA A SCRIVERE DI NUOVO SU LJ.

PRIMO: RACCONTA 11 COSE SU DI TE.


1. Sono una che si fissa. Che si fissa pesantemente.(rubato ad emme, sì, sono come lei e ne vado fiera) Quando mi fisso divento pericolosa. E monotematica. E ricollego tutto alla fissazione del momento. Ho avuto varie fasi (di cui ho anche parlato, in qualche post sparso per i meandri del blog). Adesso credo di essere in fase Sherlock, anche se minore di molte altre fissazioni. Tipo quando ero fissata con Berserk ci vedevo rimandi al Principe di Machiavelli.

2. Mi piace mangiare. (anche qui cito emme *rolls* Forse la smetto, sì)
3. Sono convinta che un giorno diventerò una grande scrittrice e tutti hanno il sacrosanto diritto di ridere di me per questo. (cit. colta. La differenza è che emme sarà una scrittrice famosissima e io... beh, io al massimo pubblicherò a puntate su qualche scrauso giornalino di parrocchia).
4. Da qui ho deciso che siccome non aggiorno questo blog da una vita, risponderò *a punti*.
5. Il mio post-laurea è fatto di ozio e cazzeggio. No, non mi sono ancora stufata. Sì, a volte mi sento in colpa *rolls*
6. Ho (quasi) deciso che a settembre mi iscriverò a Scienze dello Spettacolo a Messina. La frequenterò nel caso non riesca a vincere il dottorato di Spettacolo sempre a Messina. Lunedì sono andata a parlare con un prof per chiedergli quali/quante materie mi convaliderebbero e dovrei potermi iscrivere subito al secondo anno. Sì, mi ricordo che avevo detto che non mi sarei iscritta da nessun'altra parte per nessun motivo, ma diciamo che ho dei buoni motivi per fare questa follia (forse).
7. Sì, anche a me pare ridicola l'ipotesi di vincere il concorso di dottorato. Sto sperando ardentemente che si presentino un numero di persone pari ai posti che metteranno in pari. 
8. Sto ritentando di fare il colloquio per un miserrimo stage gratuito al Festival di Taormina. Nella lettera motivazionale (in INGLESE) avrei voluto scrivere che volevo fare lo stage solo per incontrare un Oliver vero. Perché insomma, che diamine di motivazione si può avere per fare uno stage scrauso e non retribuito??
9. Ho trovato il modo di incasinarmi la vita anche senza esami all'università. Il 29 maggio inizio il corso di Croce Rossa, che coinciderà con i giorni nei quali dovrò ripassare arabo e inglese. Dei quali ho esame il 7 e l'8 giugno. 
10. Il 24 maggio vado a vedere le Baccanti a Siracusa *__*
11. In un mese e mezzo questo è il tipo il terzo o quarto post che provo a finire. 


SECONDO: rispondere alle 11 domande poste da chi ti ha taggato

1. Su che cosa hai fatto/farai/avresti voluto fare la tua tesi di laurea? (Domanda valida anche per chi non va all'università, eh! Non facciamo i culopesi.) Al primo anno di università - e qui ci si collega al tema fissazioni - volevo fare la tesi su Berserk (non ridete, vi prego). Poi sì, mi sono innamorata di Amleto e tutti sappiamo com'è andata. Non so cosa mi attende a Messina, ma ammesso e non concesso che mi iscriva (sia al CdL sia al dottorato) mi piacerebbe fare una tesi che in qualche modo ricolleghi il cinema e teatro (con particolare attenzione a quello greco ^^) alla società e al suo modo di riprodurla.
2. Non prendiamoci in giro, tanto lo fanno tutti: qual'è il sogno da fangirl-infoiata-età-media-12-anni che ti concedi di tanto in tanto nelle notti tristi e solitarie? Grant Gustin? :D
3. La cosa più schifosa che ti è capitato di dover fare. Non mi viene in mente nulla, di solito se una cosa mi fa troppo schifo fuggo ed evito i miei doveri :D
4. Lo scrittore/la scrittrice davanti al quale/alla quale perderesti ogni capacità parola e ragionamento. Bianca Pitzorno. Quando ho visto la sua casa su Street View stavo per piangere. Prima o poi le scrivo. Una lettera a mano con le penne colorate, tipo bimba delle elementari. 
5. La cosa per cui tutti impazziscono e che a te non fa nè caldo nè freddo. Harry Potter. Anche se alcune fanfiction...
6. Il gusto di gelato più schifoso che ti è mai capitato di mangiare. Boh? Il pistacchio di Scardaci qualche mese fa. Non era fatto col pistacchio vero, c'era l'essenza e io ci sono rimasta MALISSIMO!
7. Secondo te perchè Emme non riesce a scrivere domande con un punto interrogativo finale? Perché il ? le ricorda Capitan Uncino e lei ne e(ra) innamorata?
8. Tre autrici di fanfiction italiane e tre autrici di fanfiction straniere che ami/veneri/sposeresti. (E qui mi sarebbe piaciuto chiedere "a chi invece sputeresti in un occhio?", ma ho troppa classe per farlo.) I miei gusti variano *rolls* Quindi non cito nessuno, anche perché tre sono troppo pochi. Fatevi un giro nella mia lista di autori preferiti su EFP.
9. Cinque posti nel mondo in cui non sei stato ma che prima o poi vedrai sicuramente. Seh, sicuramente... Crediamoci. 
Stati Uniti, poi andrò in Toscana da emme (che lo so, non vede proprio l'ora...) e Parigi. 
10. Se ci fosse la possibilità di cancellare dalla propria mente alcuni ricordi, lo faresti? E quali sceglieresti? (la seconda è facoltativa, perchèdavvero troppo personale, me ne rendo conto! ^^) Penso di no. Al momento non mi viene in mente nulla di troppo orribile da voler cancellato. O forse sì, cancellerei quello che una persona mi ha fatto. Ho ancora il trauma quando c'è un numero di cellulare sconosciuto che mi squilla o vedo una Panda Blu per strada (questa la capirà solo una persona, penso)
11. Questa cosa a me ha fatto perdere un'ora del mio tempo. E a te? XD Più o meno siamo lì, ma almeno ho scritto un post :D

TERZO: scrivi 11 domande per coloro che taggherai.

1 Facebook o Twitter? Perché?
2 Esiste qualcuno che ti fa dubitare del tuo orientamento sessuale?
3 Una storia o un libro che vorresti aver scritto o che ti piacerebbe riscrivere (tipo io vorrei riscrivere Amleto ^^ lo so che non vi interessa, ma ve lo dico ugualmente).
4 Cosa c'è di bello nello slash?
(ho esaurito già le idee...)
5 Qualcosa che ti piacerebbe saper fare e che non sai fare.
6 Qualcosa che ti piacerebbe saper fare e che non puoi fare perché magari ci vorrebbe un potere magico o qualcosa del genere.
7 Doppiaggio o sottotitoli?
(...sto perdendo più tempo per inventarmi queste domande che per il resto del post...)
8 Cosa ti convince a leggere una storia/un libro?
9 Hai qualche fissazione particolare e stranissima?
10 Film Disney preferito?
11 Sigla dei cartoni animati preferita?
(fantasia portami via...)

Antigone/Polinice, ad occhi chiusi.

Regalo per s0emme0s che doveva studiare e che blabla adoro tanto. Spero che questa cosina non ti deprima/faccia troppo schifo. 
Attenzione: INCEST non troppo velata u___ù Che Sofocle e gli antichi greci tutti mi perdonino *rolls*


Non scrivo una het da anni, e logicamente quando la scrivo la scrivo incest. #problemiquantiCollapse )

Metodi Alternativi

Metodi alternativi.


Solo un'inutilissimo missing moment di Stelle Perdute *rolls*Collapse )

Io li adoro, questi due ** Quasi mi dispiace di aver fatto schiattare Michael, perché lui e Andy sono così coccolosi e così amore che **
*va a pentirsi per sempre del suo sadismo*

Laureata precaria.

Passata la fase rincoglionimento post-discussione, posso finalmente scrivere un post ad alto contenuto egocentrico ^^
Mi sono laureata *rolls*

Delirio egocentrico che potete tranquillamente saltareCollapse )
E, come regalo, voglio imparare a volermi più bene e a credere in me stessa. Da non credere tutti i complimenti che ho ricevuto fra ieri e oggi e quanto mi abbiano più stupito che altro *rolls* credo che in fondo qualche potenzialità ci sia, dentro il mio cervello bacato. E quindi sì, crederci un po' di più penso che non potrebbe farmi male (anche perché il rischio di cadere nell'autocelebrazione spinta non credo ci sia *rolls*)
Okay, delirio concluso, vado a dormire ^^
Che poi, mi sembra così strano non avere nulla da fare che invece ho il terrore di aver sempre qualcosa di importante da fare relativo a studio/tesi/prof/tasse e ci metto qualche attimo a rendermi conto che è tutto finito *-*

Awake



"Pain is echoing in your dreams to tell you you have to deal with it, and not to ignore it. And when you do, these dreams, fantasies...  will end. And, eventually, so will your pain."
"So you're saying which one is dead, then they'll stop showing up in my dreams?"


Quando ho fatto il test per entrare su Subspedia, mi hanno dato questo video da tradurre per vedere come me la cavavo dall'audio. 
E l'ho amato all'istante, aspettando con ansia il primo episodio. 
Non tanto per la parte *soprannaturale* della storia - un uomo che si trova come sospeso fra due realtà, una in cui è morto il figlio e l'altra in cui è morta la moglie - ma proprio per come psicologicamente viene analizzata la cosa. 
Quest'uomo è cosciente che esiste una realtà *altra*, che gli basta chiudere e riaprire gli occhi per trovare alternativamente moglie e figlio accanto a sé. E, logicamente, non sa più quale delle due realtà sia vera e quale sia solo frutto della sua immaginazione. 
Senza considerare la mia ipotesi secondo cui quello ad essere morto è lui, credo che comunque la tematica messa in campo sia abbastanza dolorosa, perché è difficile, se non impossibile, *scegliere* quale dei due mondi è reale e quale invece è solo un sogno nel quale ci si culla. Forse sarebbe più desiderabile lasciare andare entrambi, rassegnarsi all'idea, ma il dover scegliere, per poi soffrire di meno, beh, è una cosa che credo mi farà stare in ansia e con un gran senso di vuoto ad ogni episodio. 


Di sogni e fantasie <3

Sarà stato per via dell'accenno fatto ieri a Ste, Macci e Kuso, ma è finita che stanotte ho sognato PraticanteAvvocato.
E - cosa strana, ma in fondo cosa c'è di normale nei sogni? - la storyline era quella di Oliver e Jamis (senza la parte sconcia *rolls*). C'era pure Vincent Cassel in cartonato, non so per quale esatto motivo *rolls*
No, in realtà la storyline non aveva nulla a che vedere con Oliver&Jamis, ma c'era lo stesso senso di precarietà, quel senso che "dura solo per questa settimana, poi ognuno alla propria vita". 
E non era come Oliver&Jamis, che alla fine cambiano idea perché tanto possono farlo e nessuno li condiziona. Era... diverso. Come se nel sogno stesso si sapesse che sarebbe finita. 
Sono strani, i sogni, quando poi ti svegli ti rendi conto che rispetto a quello che ricordi c'è molto di più. Ci sono le sensazioni e le cose che a posteriori ti rendi conto che anche nel sogno stesso sapevi. E che se razionalizzi fino in fondo ti rendi conto che okay, il sogno era molto più assurdo di come ti sembrava appena sveglia. 
Però, in fondo, le belle sensazioni del risveglio restano ^^
Resta il fotogramma di noi in macchina a parlare esattamente come progettavamo anni fa su msn, c'è il ricordo di quella sensazione di complicità di un tempo, ma c'è anche l'amarezza di un abbraccio e di un "non te ne andare". 
Avrei talmente tanto da scriverci che davvero, potrei riempirci due o tre romanzi *rolls* e non è nemmeno escluso che un giorno lo faccia. Mi sono resa conto che mi manca scrivere storie het *rolls* ma che contemporaneamente ne ho quasi paura, perché finirei a tendere troppo all'autobiografico e probabilmente non sono più in grado di scrivere senza *filtrare* certe cose mascherandole con storie che all'apparenza non c'entrano nulla.

Boh, ci ho messo mezza mattinata a scrivere questo post - invece di dedicarmi a cose più serie come la tesi ho anche visto Pretty Little Liars - e al momento mi ritrovo con l'umore sotto le scarpe in maniera molto casuale *rolls* #problemiquanti

Inutilità varie [I'm still here]

Nel giro di un mese e dieci giorni questo è tipo il terzo o quarto post che ricomincio random *rolls*
Chissà se riuscirò a finirlo XD
Niente, in realtà è giusto un post per dire che sono ancora viva.
Ho finito la tesi fra tantissimi deliri random [e in effetti ci vorrebbe un post su quello che avrei voluto scrivere in certi momenti ma che non ho potuto scrivere per ovvi motivi].
Ho iniziato un corso di arabo, e fino ad adesso le mie conoscenze si limitano alle prime dieci (forse meno) lettere dell'alfabeto. 
Dopo aver finito la tesi ho ripreso a fare sottotitoli [anche sulla bellezza di questa cosa ci vorrebbe un post; sembra una cosa apparentemente cretina, ma mi ha insegnato che condividere fa bene al cuore e il grazie di scarica i tuoi sottotitoli è tipo una delle cose più belle che esistono, sì].
Ah sì, ho scoperto il mondo di Sherlock ** *coccola il suo mammuth edizione epub che giace nell'e-reader* ♥
Niente, vado a fare merenda, m'è venuta voglia di pandistelle *-* 

La Maritombola

Si sa, io e i prompt non andiamo affatto d'accordo *rolls*
Però insomma, stavolta vorrei davvero provarci a scrivere qualcosina, quindi mi sono iscritta alla Maritombola di maridichallenge ^^ Non ho ancora ben chiaro cosa produrrà il mio cervello poco funzionante, ma tant'è ^^ 

Questi sono i prompt ^^

2. Album di fotografie
3. Lampione
13. X e Y sparlano di Z, che li sta ascoltando a loro insaputa.
16. X tradisce Y con Z, fratello di Y.
17. X e Y combattono il malvagio Z.
23. "I want a million different voices speaking in tongues / this is Radio Nowhere, is there anybody alive out there?" (Bruce Springsteen, Radio Nowhere)
35. Age difference
45. Presidenza
48. Seminterrato
56. Fra meno di due minuti
57. Passato remoto
75. "Blu scuro è il colore della notte dove si concentrano e si bloccano i nostri occhi, le orecchie, le parole, tutto quanto." (Banana Yoshimoto)
81. ottantuno
84. ottantaquattro
89. ottantanove

Riuscirà la nostra eroina a scriverne almeno una? ^^ Lo scopriremo nel prossimo mese <3


Tags:

Profile

Stelle
ladyaika
ladyaika

Latest Month

December 2012
S M T W T F S
      1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031     

Syndicate

RSS Atom
Powered by LiveJournal.com